Skip to main content

Scogliere a picco sul mare, villaggi di pescatori che si alternano a lunghe lingue di sabbia, decine di isole e penisole che si insinuano progressivamente nell’Oceano Atlantico, con una serie di antichi e suggestivi fari, in alcuni dei quali è possibile pernottare, a segnare ed illuminare da più di duecento anni il passaggio delle navi e dei pescherecci lungo la linea di costa, dal Rhode Island al Maine.

Ed ancora, foreste di acero e betulla che durante il Fall Foliage – il periodo che va dalla fine di settembre alla metà di novembre a cui i Nativi Americani diedero il nome di Indian Summer, Estate Indiana – colorano di giallo ocra, prugna, marrone e rosso vermiglio le Scenic Byways, i fiumi, i ponti coperti, le cittadine storiche, le strade di campagna, le dimore d’epoca ed i piccoli centri del Vermont, del Massachusetts, del Connecticut e del New Hampshire.

Oltre ad una serie di itinerari capaci di soddisfare i viaggiatori più esigenti, curiosi ed appassionati.

Dai percorsi letterari ed artistici, impossibile non citare tra i tanti, i luoghi in cui furono ambientati e scritti Piccole Donne, Moby Dick, L’Età dell’Innocenza, Le avventure di Huckleberry Finn e Tom Sawyer e La Capanna dello Zio Tom, oltre a quelli ripresi dai dipinti più famosi di Norman Rockwell ed Edward Hopper.

Ai percorsi storici, a cominciare dai luoghi dell’arrivo dei primi Padri Pellegrini e della nascita del Thanksgiving, a quelli delle Streghe di Salem, della Rivoluzione Americana, della saga di JFK, Jackie e di tutta la famiglia Kennedy.

Per poi terminare con i tour rurali e gastronomici, dalla scoperta delle vecchie locande, alle Farms, le fattorie in cui degustare il migliore sciroppo d’acero, ai Lobster shacks, ai diner ed ai fish markets dove assaggiare tante prelibatezze locali, tra cui i famosi panini all’astice, i Lobster Rolls, la Crab Cake, una sorta di torta salata di granchio, e l’immancabile Clam Chowder, una zuppa cremosa di pesce.

Un viaggio alla scoperta del New England, rigorosamente on the road attraverso Massachusetts, New Hampshire, Maine, Vermont, Connecticut e Rhode Island, è tutto questo e molto altro ancora.

Un territorio relativamente piccolo rispetto ad altre aree degli Stati Uniti d’America, eppure incredibilmente ricco di esperienze, luoghi e storie da scoprire ed approfondire.

Da dove iniziare?

Senza ombra di dubbio da Boston, perfetta location di partenza sia da un punto di vista logistico – il Boston Logan International Airport effettua numerosi voli giornalieri diretti dall’Europa – che storico, culturale e tradizionale.

Adagiata sulla Shawmut Peninsula proprio a ridosso della Massachussets Bay e delle sue splendide 34 Harbor Islands, Boston, tra le più importanti città storiche d’America, è sede di una delle più antiche e prestigiose università USA, Harvard, del Freedom Trail, un percorso che permette di scoprire i luoghi più importanti legati alla Rivoluzione Americana, e di alcuni dei musei più famosi del paese, tra tutti merita una menzione l’Isabella Stewart Gardner Museum, un autentico palazzo veneziano del 1400 riempito di opere ed oggetti che coprono un arco temporale che va dall’arte antica al 1800.

Non si può lasciare la città senza aver almeno passeggiato per il distretto storico di Beacon Hill e per il Boston Common, assaggiato le prelibatezze del Quincy Market, in attività dal 1740, effettuato un’escursione per avvistare le balene, osservato la città dall’alto dello Skywalk Observatory del Prudencial Center, visitato lo stadio dei Boston Red Sox, l’amatissima squadra di baseball locale, e seguito l’itinerario che ripercorre tutti i luoghi dedicati al Presidente JFK, dalla casa natale a Brookline, al suo ristorante preferito, l’Union Oyster House, all’università di Harvard, all’Omni Parker House in cui chiese la mano di Jackie (al tavolo 40 per la precisione) ed in cui annunciò la sua candidatura al Congresso, fino al Columbia Point dove sorge la JFK Public Library.

E quindi partire on the road lungo la costa Nord attraverso la Essex Coastal Scenic Byway prima e la U.S. Route 1 -Coastal Route poi, da Lynn a Bar Harbor, dal Massachusetts fino al Maine.

Da Concord, la città in cui fu scritto ed ambientato Piccole Donne, a Lowell, il luogo di nascita e di sepoltura di Jack Kerouac, a Salem, nota come la Città delle Streghe per gli avvenimenti relativi alla storica “Caccia alla Streghe” realmente avvenuta alla fine del 1600, fino all’antico distretto coloniale della vicina Marblehead.

Da Manchester by the Sea, per ammirare la costa resa celebre dall’omonimo film del 2016 e godersi i panorami sull’Oceano dalla Singing Beach, a Gloucester una pittoresca cittadina di pescatori del New England immortalata dal film La tempesta perfetta, con George Clooney, fino a raggiungere Rockport ed il Fish Shack – Motif 1, il vecchio capanno da pesca più amato e ritratto da pittori ed artisti, per terminare con una pausa gastronomica a base dei migliori lobster rolls della zona da Roymore Lobster & Co.

Da Cape Neddick e dal Nubble Lighthouse, uno dei fari più belli del Maine, a Kennebunkport, per percorrere il Parson’s Way Shore Walk, e assaggiare clam chowder e gamberoni e chele di granchio fritte da The Clam Shack.

Dal Portland Head Lighthouse, uno dei più bei fari del New England, il più antico del Maine, costruito nel 1791 per volere di George Washington, alla Penobscot Bay, per raggiungere il Marshall Point Lighthouse, costruito nel 1842 e divenuto celebre come “Faro di Forrest Gump” perché presente in una delle scene del film.

Fino ad arrivare a Bar Harbor, un vivace villaggio di Mount Desert, punto di partenza ideale per l’esplorazione e la scoperta dell’Acadia National Park, la riserva naturalistica più bella della East Coast USA.

Per poi proseguire attraverso il confine tra Maine e New Hampshire verso il Parco Nazionale di White Mountain National Forest e la caratteristica cittadina di North Conway e quindi percorrere la spettacolare Kangamagus Hwy fino a Lincoln e raggiungere Bretton Woods per esplorare il Franconia Notch State Park.

Da qui il percorso continua verso sud, attraverso i pittoreschi paesaggi e ponti coperti del Vermont, con sosta a Montpelier per visitare la vicina Ben and Jerry’s Ice Cream Factory, la più famosa fabbrica di gelato degli Stati Uniti e poi lungo la scenografica US 12 fino alla cittadina di Woodstock.

Tappa successiva Old Bennington, per seguire l’itinerario alla scoperta dei suoi 5 caratteristici Ponti Coperti, ed i Berkshires, una delle regioni rurali più affascinanti e bucoliche del New England. La cittadina di Stockbridge è il luogo perfetto in cui fermarsi per esplorare l’intera area, incluso il Norman Rockwell Museum, e per pernottare al Red Lion Inn, uno dei 6 più antichi Inn d’America.

Dai Berkshires si prosegue attraverso la Connecticut River Valley, che segue il corso del Connecticut River, fino ad Essex e ad un’altra storica locanda del New England in cui soggiornare, il Griswold Inn, per poi raggiungere con una piccola deviazione la Yale University per visitare il suo storico campus, e quindi rientrare sulla linea di costa del Long Island Sound fino a Mystic, un vecchio villaggio di pescatori del Connecticut, per visitare il Mystic Seaport Museum e fermarsi a cena a Noank per assaggiare gli astici e i granchi di Ford’s Lobster.

Dal Connecticut al Rhode Island, passando attraverso il Newport Bridge e la Narragansett Bay, fino a Newport, altra storico centro marittimo del New England, famoso per le splendide dimore storiche del Cliff Walk, per l’America’s Cup, la nota competizione di barche a vela, per l’International Tennis Hall of Fame, il più grande museo al mondo dedicato al tennis, e per i percorsi dedicati al Presidente Kennedy, fu proprio nella St.Mary Church che sposò Jackie il 12 settembre del 1953.

Da Newport a Cape Cod, un sottile uncino di terra e sabbia del Massachusetts che si insinua nell’Oceano Atlantico per circa 120 km, ricco di luoghi da visitare legati al primo sbarco dei Padri Pellegrini, ai Nativi Americani, alla famiglia Kennedy, ai fari storici della zona ed al Cape Cod National Seashore, alle isole di Martha’s Vineyard e Nantucket ed alle ambientazioni in cui Edward Hopper trovò ispirazione per i suoi dipinti più celebri.

Per poi risalire infine la costa attraverso Plymouth, il luogo in cui si stabilirono definitamente i primi Padri Pellegrini nel 1620, Quincy, la città dei presidenti, e concedersi una tappa rigenerante a Nantasket Beach, una suggestiva striscia di terra e sabbia sull’oceano che separa la Hill Bay dalla Massachusetts Bay, prima di rientrare su Boston.

Un consiglio in più!

Un itinerario del genere è facilmente abbinabile a un soggiorno a New York City, che si può raggiungere in poche ore da Boston sia in auto che in treno o bus.

Simona Sacrifizi

Travel Writer - Content Editor - USA Specialist.

Simona Sacri Travel Writer nasce nel 2012 con l'idea di raccontare il mondo, in tutte le sue sfumature, attraverso gli occhi e le esperienze di un'unica viaggiatrice. Più di 100 destinazioni attraversate nel mondo con una particolare attenzione e formazione verso gli USA, non a caso Simona si occupa da oltre 10 anni di comunicazione e promozione turistica degli Stati Uniti d'America in Italia. È un punto di riferimento nel panorama del travel writing, fornisce informazioni sul viaggio a 360°, dalla meta all'organizzazione pratica, ai luoghi da non perdere, alla cultura, alla storia ed alle tradizioni.

WWW.SIMONASACRI.COM

Leave a Reply